CERN: la DG Fabiola Gianotti lancia la nuova strategia per le Tecnologie Quantistiche

15/10/2021 - MAECI DGSP

La Direttrice Generale del CERN, Fabiola Gianotti, ha lanciato oggi la QTI – CERN Quantum Technology, l'Iniziativa sulle Tecnologie Quantistiche al centro di una tabella di marcia che definisce il programma di ricerca quantistica del CERN a medio e lungo termine. La tecnologia quantistica è un campo emergente della fisica e dell'ingegneria che ha il potenziale per rivoluzionare la scienza e la società nei prossimi cinque-dieci anni. La conoscenza in questo campo in rapida evoluzione è avanzata considerevolmente, ma sono necessarie risorse.


Il CERN può essere in prima linea in questa rivoluzione. Nelle parole della DG Fabiola Gianotti: "In qualità di piattaforma internazionale, aperta e neutrale, e basandosi sulla sua cultura collaborativa e sulla comprovata esperienza nelle innovazioni tecnologiche, il CERN è in una posizione unica per agire come un broker onesto tra gli Stati membri del CERN per promuovere idee innovative nel campo della fisica delle alte energie e non solo". La CERN Quantum Technology Initiative (CERN QTI) definisce una tabella di marcia e un programma di ricerca in collaborazione con un comitato consultivo di recente costituzione e composto da importanti esperti internazionali, nonché con le comunità di ricerca sulla fisica delle alte energie e sulla tecnologia quantistica. Fabiola Gianotti ha dichiarato che "Insieme, si stabiliranno attività congiunte di ricerca, educazione e formazione, si creeranno infrastrutture informatiche di supporto e verranno forniti mezzi dedicati per lo scambio di conoscenze e innovazione." Ha poi aggiunto che "Attraverso il CERN QTI, il CERN diffonderà le sue tecnologie – come i sensori di stato quantistico, protocolli di sincronizzazione temporale e molti altri dai domini della criogenia, dell'elettronica, della teoria quantistica e dell'informatica – per contribuire ad accelerare lo sviluppo delle tecnologie quantistiche." Fabiola Gianotti conclude dicendo che "Il CERN può svolgere un ruolo chiave come facilitatore di discussioni interdisciplinari sul ruolo delle tecnologie quantistiche nella scienza, facendo avanzare lo sviluppo di casi d'uso e tecnologie, promuovendo lo sviluppo, oltre ad essere uno dei primi ad adottare le tecnologie quantistiche".


Sono quattro le aree di ricerca in cui il CERN può beneficiare delle tecnologie quantistiche: calcolo quantistico e algoritmi; teoria e simulazione quantistica; rilevamento quantistico, metrologia e materiali; comunicazioni e reti quantistiche“Il CERN ha dimostrato l'eccellenza nella ricerca scientifica per molti anni e ha promosso una grande innovazione nelle tecnologie informatiche. Basandosi sulla sua esperienza unica e sulla forte cultura collaborativa, il CERN si trova oggi in una posizione unica per promuovere gli sviluppi quantistici nella comunità europea della fisica delle alte energie e oltre", conclude Alberto Di Meglio, coordinatore della CERN Quantum Technology Initiative.


Per maggiori dettagli si rimanda al comunicato complete, consultabile al link:

https://home.cern/news/press-release/knowledge-sharing/cern-quantum-technology-initiative-unveils-strategic-roadmap






Fonte:

Paese: ITALIA, Svizzera, Francia

SSD: 00 - Diplomazia scientifica, 01 - Scienze matematiche e informatiche, 02 - Scienze fisiche, 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione