CNR, al via le celebrazioni del centenario

24/11/2022 - MAECI DGSP

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche – il più grande ente di ricerca italiano - ha inaugurato il 23 novembre, con un evento presso la sede centrale di piazzale Aldo Moro, le celebrazioni ufficiali del suo centenario.


La serata è stata aperta da un breve concerto dell’Orchestra sinfonica nazionale dei Conservatori italiani, che ha suonato brani di Bach e Mozart. È seguito il videocollegamento con il Ministro dell’Università e della Ricerca, Anna Maria Bernini, per il saluto istituzionale. L' evento, al quale sono intervenuti figure di vertice dell’ente, del mondo dell’Università, delle istituzioni e della diplomazia, è proseguito con l’incontro: “Scienza e Arte: dialogo in parole e musica”, con la partecipazione della Presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza e del violinista Alessandro Quarta, moderato dal giornalista Massimo Sideri. Tra gli ospiti anche l’attrice Cristiana Capotondi, che ha letto brani di Galileo Galilei, di Albert Einstein, Marie Curie, Isaac Newton e Vito Volterra. La serata è stata arricchita da collegamenti con le basi di ricerca polare, rispettivamente in Artide e Antartide, e con la nave oceanografica Gaia Blu del Cnr.


Il CNR è stato istituito – dopo un lungo lavoro di preparazione, condotto in gran parte da Vito Volterra - come ente morale il 18 novembre 1923, inizialmente con un ruolo di rappresentanza della comunità scientifica italiana presso l’International Research Council. Il primo statuto attribuiva all’ente la finalità di coordinare e stimolare l’attività nazionale nei differenti settori della ricerca scientifica e delle sue applicazioni, e di fungere da consulente dell’apparato statale per le questioni scientifiche e tecnologiche. Da questi passaggi ha preso il via una storia che ha attraversato la storia politica, sociale, culturale e della ricerca scientifica italiana. Nel corso del Novecento e fino ai nostri giorni, grazie all'autorevolezza, alla lungimiranza e all’impegno della comunità scientifica, il CNR ha dimostrato la sua centralità e importanza nell'avanzamento delle conoscenze, nello sviluppo di tecnologie, nell'innovazione e nella nascita di nuova impresa.


“Celebrare il centenario del Cnr significa festeggiare cento anni di storia italiana, di tutti coloro che hanno contribuito allo sviluppo nazionale, all’eccellenza scientifica, alla leadership industriale e all’innovazione sociale del nostro Paese. Festeggeremo in tutta Italia, coinvolgendo chi ha preso parte a questa grande avventura della ricerca italiana e internazionale”, ha affermato la Presidente del Cnr Carrozza.


Le celebrazioni proseguiranno nei prossimi mesi con un calendario di attività organizzate in tutta Italia, con eventi internazionali, mostre, dibattiti e presentazioni, e si concluderanno il 18 novembre 2023 con un evento istituzionale (Programma in costante aggiornamento sul sito https://centenario.cnr.it)






Fonte: Cnr

Paese: ITALIA

SSD: 01 - Scienze matematiche e informatiche, 02 - Scienze fisiche, 03 - Scienze chimiche, 04 - Scienze della terra, 05 - Scienze biologiche, 06 - Scienze mediche, 07 - Scienze agrarie e veterinarie, 08 - Ingegneria civile e Architettura, 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione, 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche, 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche, 12 - Scienze giuridiche, 13 - Scienze economiche e statistiche, 14 - Scienze politiche e sociali