Sesta Giornata della Ricerca Italiana nel Mondo - Ambasciata d'Italia a Parigi

15/04/2023 - ADMIN francia3

In occasione delle celebrazioni della Giornata della Ricerca Italiana nel Mondo, l'Ambasciata in collaborazione con le associazioni, RéCIF e ANRT ha organizzato un evento volto a approfondire e mettere a valore il contributo dei ricercatori, delle company e degli enti di ricerca Italiani sulle tematiche dell’energia sostenibile e sulle potenzialità delle collaborazioni bilaterali

Testo

Il 13 aprile si è svolta la giornata della Ricerca Italiana nel Mondo a Parigi per promuovere le eccellenze della ricerca e della formazione superiore del nostro Paese e l'attività di scienziati e ricercatori italiani in Francia. Nell'occasione, grazie anche alla collaborazione con la Rete dei Ricercatori Italiani in Francia (ReCIF) e l’Association Nationale de la Recherche de la Technologie (ANRT), si è tenuta presso questa Ambasciata una conferenza sul tema della sostenibilità energetica.

All’evento, aperta dall'ambasciatrice D"Alessandro, sono intervenuti i seguenti relatori, provenienti dalle organizzazioni internazionali, dal mondo della grande industria, della ricerca e delle startup: Paolo Frankl (Head of the Renewable Energy Division presso la International Energy Agency); Francesca Zarri (Director Technology, R&D & Digital di ENI); Jaques Sacreste (Vice President International and Finance di EDF); Fabio Miletto Granozio (Director of the Institute for Superconductors and Innovative Materials and Devices al CNR-SPIN); Francesco Volpe (Founder and CEO di Renaissance Fusion); Elisabeth Rizzotti (Founder & Chief Operating Officer di NEWCLEO); e Silvia Lasala (Assistant professor alla University of Lorraine).

Al centro dei diversi interventi in particolare le tematiche relative agli investimenti per l’indipendenza energetica europea, alle opportunità offerte dalle energie rinnovabili, all’efficienza energetica e al nuovo nucleare nel quadro del Green Deal Europeo che vede la Francia e l’Italia avere un ruolo di rilievo e una comunità di intenti.

La conferenza è stata anche l’occasione per ricordare che l’obiettivo di ridurre le emissioni e di dar vita ad un modello di sviluppo sostenibile è anche ribadito in sede bilaterale nel “Trattato del Quirinale” che già nelle premesse afferma “i progressi economici, sociale e ambientale sono indissociabili”. In questa ottica è emerso come il settore energetico sia un ambito del tutto trasversale sul quale la cooperazione bilaterale fra Francia ed Italia può assumere un valore strategico. Il comune interesse dei due Paesi per uno sviluppo sostenibile per la protezione dell’ambiente e del clima così come l’impegno a favorire la de-carbonizzazione attraverso lo sviluppo di energie rinnovabili e la promozione dell’efficienza energetica sono stati punti centrali di discussione e condivisione.

La transizione ecologica rappresenta una svolta epocale per tutti noi; una sfida ma anche e soprattutto una grande opportunità per far emergere modelli di sviluppo sostenibili e nelle premesse della conferenza ho ricordato che il tema è anche al centro della candidatura Italiana per EXPO 2030 centrata su “persone e territori: rigenerazione urbana, inclusione ed innovazione” sottolineando come sia necessario un ripensamento del nostro rapporto con il territorio a favore di una economia e una società più sostenibili.

La conferenza è stata anche l’occasione per approfondire il tema del nucleare, sia in materia di fissione che di fusione, e le nuove opportunità e frontiere tecnologiche collegate.

Dal dibattito che ne è seguito, proseguito anche dopo la conferenza, è emerso chiaramente come non esista una soluzione unica e universale al problema della sostenibilità energetica che va affrontato attraverso un approccio multilaterale in termini di fonti di energia, in termini di soluzioni tecnologiche e ancora più importante in termini di cooperazione e politica internazionale.

IMG-20230413-WA0020

IMG-20230413-WA002220230413_173126

Approfondimenti




Fonte: Addetto Scientifico

Paese: Brasile, Messico, ITALIA, Svizzera, Spagna, Australia, Norvegia, Repubblica Ceca, India, Kenya, Regno Unito, Danimarca, Cina, Germania, Cile, Sudafrica, Serbia, Francia, Finlandia, Austria, Giappone, Vietnam, Federazione Russa, Paesi Bassi, Egitto, Argentina, Singapore, Malesia, Lituania, Svezia, Israele, Canada, Corea del Sud, Stati Uniti d'America, Belgio

SSD: 00 - Diplomazia scientifica, 01 - Scienze matematiche e informatiche, 02 - Scienze fisiche, 03 - Scienze chimiche, 04 - Scienze della terra, 05 - Scienze biologiche, 06 - Scienze mediche, 07 - Scienze agrarie e veterinarie, 08 - Ingegneria civile e Architettura, 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione, 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche, 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche, 12 - Scienze giuridiche, 13 - Scienze economiche e statistiche, 14 - Scienze politiche e sociali