UE e USA istituiscono il Consiglio per il commercio e la tecnologia

30/06/2021 - MAECI DGSP

In occasione del vertice USA-UE tenutosi a Bruxelles il 15 giugno 2021, la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden hanno lanciato il Consiglio UE-USA per il commercio e la tecnologia (TTC).


Il TTC è un forum che consentirà agli Stati Uniti e all'Unione europea di coordinare il loro approccio alle principali questioni commerciali, economiche e tecnologiche a livello globale e di approfondire le relazioni commerciali ed economiche transatlantiche sulla base di valori democratici condivisi.


Il TTC nasce dalla piena consapevolezza che la cooperazione scientifica e tecnologica e' ormai un aspetto essenziale dell'alleanza tra Unione Europea e Stati Uniti. Da un lato, la dimensione globale dei problemi che il pianeta si trova ad affrontare, dalle emergenze pandemiche ai cambiamenti climatici, richiede una risposta transnazionale. Dall'altro, le grandi potenzialità delle nuove tecnologie richiedono di elaborare policy condivise, capaci di cogliere le grandi opportunità e di valutare i rischi e soprattutto l'impatto di medio termine della rapida fase di transizione/rivoluzione tecnologica, che stiamo attraversando.


Il nuovo Consiglio si riunirà periodicamente a livello politico per orientare la cooperazione e sarà copresieduto da: Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva della Commissione europea e Commissaria UE per la concorrenza; Valdis Dombrovskis, Vicepresidente esecutivo della Commissione europea e Commissario UE per il Commercio; Antony Blinken, Segretario di Stato USA; Gina Raimondo, Segretaria al Commercio degli Stati Uniti; Katherine Tai, Rappresentante degli Stati Uniti per il Commercio. 


Obiettivi principali del TTC:

  • espandere e approfondire gli scambi e gli investimenti bilaterali;
  • evitare nuovi ostacoli tecnici agli scambi;
  • cooperare nell'ambito delle principali politiche in materia di tecnologia, questioni digitali e catene di approvvigionamento;
  • sostenere la ricerca collaborativa;
  • cooperare per l'elaborazione di standard compatibili e internazionali;
  • facilitare la cooperazione per quanto riguarda la politica di regolamentazione e l'applicazione della normativa;
  • promuovere l'innovazione e la leadership delle imprese dell'UE e degli USA.
  • Gruppi di lavoro

Il TTC comprenderà inizialmente 10 gruppi di lavoro, i quali concretizzeranno le decisioni politiche traducendole in risultati tangibili, coordineranno il lavoro tecnico e riferiranno al livello politico:


  • cooperazione in materia di standard tecnologici (compresa l'IA e l'internet delle cose, tra le altre tecnologie emergenti);
  • clima e tecnologie verdi;
  • sicurezza delle catene di approvvigionamento, compresi i semiconduttori;
  • sicurezza e competitività delle TIC;
  • data governance e piattaforme tecnologiche;
  • uso improprio della tecnologia in quanto minaccia per la sicurezza e i diritti umani;
  • controlli sulle esportazioni,
  • controllo degli investimenti;
  • promozione dell'accesso e dell'uso delle tecnologie digitali da parte delle PMI;
  • sfide del commercio globale.

 In alcuni degli ambiti individuati, l'Ambasciata d'Italia a Washington sta promuovendo collaborazioni strutturate tra Istituzioni italiane e statunitensi. In particolare e' stato avviato un progetto con la National Science Foundation (NSF), riguardante l'intelligenza artificiale, che sarà presentato alle comunità scientifiche dei due Paesi in un workshop da tenersi entro la fine dell'anno.






Fonte: Ambasciata d'Italia a Washington

Paese: ITALIA, Spagna, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Francia, Finlandia, Austria, Paesi Bassi, Lituania, Svezia, Stati Uniti d'America, Belgio

SSD: 00 - Diplomazia scientifica