Vignali: più addetti scientifici per i ricercatori italiani all’estero

26/07/2021 - MAECI DGSP

Roma, 21 lug. (askanews) – “Il compito di assicurare un costante collegamento fra i ricercatori all’estero e la nostra rete diplomatico-consolare è svolto dagli addetti scientifici in servizio presso molte delle nostre rappresentanze. Nell’ultimo biennio il loro numero è stato potenziato e conta oggi 49 posizioni in 34 Paesi del mondo. L’importanza di sviluppare la diplomazia scientifica in un’ottica di promozione integrata del sistema Paese ha spinto la Farnesina ad estendere la rete degli addetti scientifici con un incremento delle posizioni anche in diversi Paesi emergenti, alcuni africani”. Così il ministro plenipotenziario, Luigi Maria Vignali, direttore generale per gli italiani all’estero e le politiche migratorie del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale in una audizione presso la Commissione parlamentare di inchiesta sulla morte di Giulio Regeni, il ricercatore italiano barbaramente assassinato in Egitto.


“Attraverso tali addetti il ministero incentiva la costituzione di associazioni dei nostri ricercatori all’estero. Il ministero collabora con queste associazioni per mantenere vivi i rapporti della comunità con il sistema scientifico nazionale, per non lasciarli soli e per favorire tutte le opportunità di relazione con la madrepatria, per promuovere iniziative e visibilità nella ricerca italiana e della innovazione. Oggi ci sono circa 22 associazioni riconosciute dal ministero. Fra le più attive l’Issnaf in America del Nord, l’Aisuk nel Regno Unito e Recife in Francia”, ha spiegato l’alto diplomatico.


“A sostegno di questa vasta comunità, il ministero degli Esteri gestisce il portale Innovitalia che è organizzato in 34 sezioni dove si pubblicano notizie, opportunità, eventi relativi al mondo della ricerca italiana all’estero e della diplomazia scientifica. Innovitalia pubblica ogni anno in coincidenza della conferenza annuale degli addetti scientifici l’annuario dei ricercatori italiani all’estero. Innovitalia aggrega una comunità internazionale di circa 1.300 ricercatori italiani e punta a favorirne il dialogo con le istituzioni, le imprese e la diplomazia stessa”, ha aggiunto ancora Luigi Maria Vignali.





Fonte: Askanews

Paese: Brasile, Messico, ITALIA, Svizzera, Spagna, Australia, Norvegia, Repubblica Ceca, India, Regno Unito, Danimarca, Cina, Germania, Cile, Sudafrica, Serbia, Francia, Finlandia, Austria, Giappone, Vietnam, Federazione Russa, Paesi Bassi, Egitto, Argentina, Singapore, Malesia, Lituania, Svezia, Israele, Canada, Corea del Sud, Stati Uniti d'America, Belgio

SSD: 00 - Diplomazia scientifica