ERC Starting Grants, cresce l’Italia

07/09/2023 - MAECI DGSP

Lo European Research Council (ERC) ha annunciato l’attribuzione dei 400 starting grants a giovani scienziati e accademici di tutta Europa. Sono 57 le ricercatrici e i ricercatori italiani vincitori. Trentadue – contro i ventisette dello scorso anno – i progetti che verranno ospitati da università e centri di ricerca italiani, confermandone la crescente attrattività.


Il bando ERC Starting grants ha raccolto 2.696 proposte, che sono state esaminate da ricercatori e scienziati di fama mondiale. Il tasso di successo complessivo è stato del 14,8%. Si prevede che i finanziamenti – pari a 628 milioni di euro - creeranno più di 2.600 posti di lavoro presso università e centri di ricerca di 24 Paesi europei.


La performance dell’Italia conferma una crescita in positivo del sistema universitario e di ricerca italiano. Questi dati consentono all’Italia di posizionarsi seconda solo alla Germania per numero di finanziamenti ottenuti a livello di singoli ricercatori e di passare dal sesto al quarto posto nella classifica dei Paesi ospitanti.


ERC Starting Grants: 400 bright minds awarded over €628 million – Comunicato dello European Research Council del 05/09/2023

ERC Starting Grant 2023: risultati – APRE (pagina tematica dedicata al programma ERC – European Research Council)


ERC-SG2023





Fonte: APRE

Paese: ITALIA, Svizzera, Spagna, Norvegia, Danimarca, Germania, Francia, Finlandia, Austria, Paesi Bassi, Svezia, Belgio

SSD: 01 - Scienze matematiche e informatiche, 02 - Scienze fisiche, 03 - Scienze chimiche, 04 - Scienze della terra, 05 - Scienze biologiche, 06 - Scienze mediche, 07 - Scienze agrarie e veterinarie, 08 - Ingegneria civile e Architettura, 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione, 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche, 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche, 12 - Scienze giuridiche, 13 - Scienze economiche e statistiche, 14 - Scienze politiche e sociali